thumbnail Ciao,

Il tecnico biancoceleste ha fatto il punto della situazione dopo la bella vittoria sul Milan in campionato, concentrando però l'attenzione al prossimo impegno europeo.

La Lazio di Vladimir Petkovic ha stupito tutti in questa prima fase di stagione, l'ultima vittoria casalinga contro il Milan ha lanciato i biancocelesti nelle zone alte della classifica. Lo stesso ct ha fatto il punto della situazione, concentrando già l'attenzione al prossimo impegno contro il Panathinaikos in Europa League.

Intervisato ai microfoni di 'LazioStyle Radio', Petkovic è tornato sulla vittoria contro i rossoneri: "Abbiamo giocato con grande fame, i due goal subiti oltre che negativi possono essere considerati positivi, ci danno da lavorare, ci fanno capire che siamo sulla buona strada ma c'è da lavorare. Abbiamo avuto buone occasioni, non siamo però stati abbastanza cinici da ammazzare l'avversario. Il Milan è venuto motivato all'Olimpico e ha spesso dominato la partita. Siamo stati bravi a sfruttare gli spazi aperti dai rossoneri".

Il momento dei biancocelesti è da incorniciare, l'allenatore biancoceleste è soddisfatto dei suoi: "Credo che la squadra sia ad un buon punto, tuttavia abbiamo ancora tantissimi margini di miglioramento". Ma l'attenzione è già rivolta al prossimo impegno europeo: "Giovedì contro i greci sarà una partita tosta, gli spettatori sono molto caldi ma andremo lì a giocarcela a viso aperto. Klose potrebbe riposare. Questi ragazzi meritano i complimenti che stanno ricevendo".

Infine un breve commento sul derby, in programma l'11 novembre, con annessi i ringraziamenti al patron Lotito per il progetto intrapreso: "E' sicuramente una partita speciale, ma ci sono ancora tante partite prima. Ringrazio il presidente, abbiamo trovato subito un dialogo aperto e concreto, non abbiamo mai avuto problemi. Mi piace che i tifosi volino, ma noi dobbiamo rimanere con i piedi per terra sudare per guadagnare ogni punto. Mi comporto da uomo, come sono, mi fa piacere di essere riuscito ad avvicinarmi alla gente. I complimenti i ragazzi li meritano, e sono fiducioso vedendo come si sono comportati fino ad ora".

Sullo stesso argomento