thumbnail Ciao,

L'ex capitano del Napoli ha parlato della supersfida in programma allo Juventus Stadium: "Ai miei tempi marcavo Platini. Per queste partite non servono ulteriori motivazioni".

Tutti la aspettano, tutti ne parlano. Juventus-Napoli è la partita. Da due settimane ormai, non si fa altro che analizzare la sfida dello Juventus Stadium in tutte le sue sfaccettature. La Juve pensa a come fermare Cavani, il Napoli a Pirlo, un cliente che Bruscolotti, ex bandiere napoletana, sa bene a chi affidare.

"Non è una marcatura semplice. Pirlo è un giocatore molto intelligente, quando è marcato si abbassa per prender palla. Io lo farei marcare a Behrami nella fase più avanzata, mentre in prima battuta potrebbe prenderlo Hamsik", il consiglio di Bruscolotti a Mazzarri rilasciato nel corso del suo intervento a 'Radio Gol'.

L'idea del tecnico azzurro era quello di affidare il regista bianconero ad Hamsik. Ma chissà che adesso non gli venga in mente di provare questa soluzione. Occhio anche alle punizioni però: "Bisogna stare attenti, sono micidiali. Non bisogna dargli questa possibilità".

Bruscolotti di Juventus-Napoli ne ha giocati, e sa bene cosa significano: "Platini era mio cliente...Ma queste partite si preparano da sole, non c'è bisogno di dare ulteriori motivazioni". Infine un'ultima battuta su Mazzarri, che sta pensando ad un anno sabatico alla Guardiola: "Sta valutando quella che potrebbe essere l'annata del Napoli, se conseguisse certi risultati potrebbe accadere".

Sullo stesso argomento