thumbnail Ciao,

Il magnate del Psg potrebbe stringere un'alleanza con il gruppo televisivo della famiglia Berlusconi. Ieri sono piovute smentite, sia da parte di Galliani che del russo Deripaska.

Arabi o russi, 'this is the problem'. Il futuro del Milan passa attraverso il coinvolgimento di un partner straniero dalla liquidità immensa. In questo momento, sembra maggiormente accreditata la pista che porta sulle tracce del fondo qatariota che controlla il Psg.

Tra la famiglia Berlusconi e quella dello sceicco Al Thani, potrebbe andare in scena un'alleanza che non riguarderebbe soltanto il club di via Turati. Anzi, a dirla tutta, la cordata araba, come evidenziato dalla Gazzetta dello Sport, avrebbe messo gli occhi soprattutto su Mediaset. All'orizzonte, dunque, ci sarebbe un patto tra il gruppo televisivo italiano e Al Jazeera, che già controlla un canale tematico sportivo, Bein Sport, già visibile in Francia e negli USA.

Ieri sera, come prevedibile, l'ad Galliani ha smentito l'esistenza di trattative sia in Arabia che in Russia (e un 'niet' è arrivato anche dal magnate Deripaska). Meglio navigare sott'acqua in questa fase, visto che inevitabilmente la trattativa avrà tempi lunghi. L'idea di cedere il 30% delle quote in cambio di un investimento tra i 250 e i 300 milioni rimane più che mai nella mente della proprietà rossonera.

Qualora l'accordo con il fondo del Qatar dovesse andare in porto, a metterci la faccia sarebbe un parente di Al Thani, non lui direttamente, visto che le norme dell'Uefa bandiscono le multiproprietà.

Sullo stesso argomento