thumbnail Ciao,

Il centrocampista genoano, prodotto del vivaio giallorosso (e a metà tra le due squadre), pensa già alla prossima gara, che per lui ha un chiaro significato sentimentale...

Toccherà al match Genoa-Roma, in programma domenica 21 alle 20.45, l'onore di chiudere l'ottava giornata di serie A, successiva al doppio impegno della Nazionale di Prandelli contro Armenia e Danimarca. Una gara che avrà un sapore speciale per il genoano Andrea Bertolacci, cresciuto nelle giovanili giallorosse e a metà tra i due club.

"Se penso che quest’estate ero ancora in ritiro con loro...", le parole del giocatore, evidenziate dal sito ufficiale del Grifone. Nessuno equivochi, però: Andrea si trova più che bene a Genova. "Sono contentissimo di essere qui. Se dovessi segnare? In uno stadio avvolgente come il Ferraris, come potrei resistere e privarmi di certe emozioni?". Insomma, un'esultanza in caso di goal sembra tutt'altro che da escludere.

"Alla Roma rimango legato, al di là dell'aspetto contrattuale, per diverse ragioni - ha poi aggiunto il centrocampista - Là ho avuto il privilegio di allenarmi con il mito della mia infanzia. Indovinate chi? Totti".

A suo avviso, Zdenek Zeman, nonostante le critiche ricevute in questo periodo, rimane "un grande. Sarà una partita difficilissima, ma ci arriveremo carichi".

Sullo stesso argomento