thumbnail Ciao,

L'attaccante francese sul momento dei gialloblù: "Dobbiamo avere più cattiveria sia in difesa che in attacco, dobbiamo lavorare tanto per vincere la prossima partita".

Visto il grande piazzamento della scorsa stagione in pochi si aspettavano un Parma in difficoltà dopo sole sette giornate di campionato: la panchina di Donadoni non è più così solida come un tempo e la piazza comincia a mugugnare viste le cinque gare senza vittorie.

Ishak Belfodil, ai microfoni di 'Sky', sgrava però il tecnico da ogni responsabilità: "Siamo noi in campo, è colpa nostra. Lui mette la miglior squadra in campo, noi giocatori dobbiamo avere più cattiveria sia in difesa che in attacco, dobbiamo fare qualcosa in più. Dobbiamo fare tutti qualcosa in più per ritrovare la vittoria, sia quelli che hanno più esperienza sia i giovani. Dobbiamo lavorare tanto per vincere la prossima partita".

Il giovane francese è l'unico attaccante gialloblù ad essere andato a segno in queste prime giornate: "Io sono contento di aver fatto goal, però non basta. Amauri non è ancora al 100%, Pabon è un grande giocatore che deve integrarsi nel campionato. Io quando gioco provo a dare il massimo, non me ne frega nulla se sono giovane o vecchio, non guardo con chi gioco ma penso a fare goal e vincere con la squadra".

Il talento dell'ex Lione è indiscutibile, c'è chi lo paragona a Benzema ma lui ha un altro modello: "Ibrahimovic. Abbiamo più o meno lo stesso fisico. Devo lavorare tanto per essere un bravo giocatore, poi se posso diventare un giocatore importante sarò contento".




Sullo stesso argomento