thumbnail Ciao,

Il giocatore, è stato squalificato perchè un capo tifoso, l'aveva preventivamente avvertito della contestazione attraverso una telefonata.

A cinque mesi e mezzo da quell'incredibile pomeriggio del 22 aprile, continua a far discutere Genoa-Siena. Come noto, un gruppo di 'tifosi' rossoblù, fermò la partita di Marassi mentre i padroni di casa stavano perdendo contro i toscani.

La Commissione Disciplinare, ha preso oggi le sue decisioni relative a quel match. Il Genoa, è stato multato di 30 mila euro, mentre Giuseppe Sculli è stato squalificato per un mese. La Commissione, non ha preso provvedimenti nei confronti di altri deferiti.

Sculli, che nel frattempo è tornato alla Lazio, fu uno di quei giocatori che decise di non consegnare le maglie richieste dai tifosi. L'attaccante, decise di andare a parlare con uno di essi e, dopo un lungo conciliabolo, convinse gli ultrà a far riprendere la partita.

Il giocatore, è stato squalificato perchè un capo tifoso, l'aveva preventivamente avvertito della contestazione attraverso una telefonata e perchè era diventato un punto di riferimento per la tifoseria organizzata.

Sullo stesso argomento