thumbnail Ciao,

Il centrocampista, visitato oggi dal professor W. Muller Wohlfart, ha già ripreso a correre. Out da agosto, costituirà un'opzione in più per Montella già dalla gara col Chievo.

In estate la Fiorentina ha deciso di affidarsi, tra gli altri, ad Alberto Aquilani. Il grosso problema è che il centrocampista in campo non si è quasi mai visto. Tutta colpa dell'infortunio al tendine d'Achille che da un paio di mesi, dall'amichevole della Nazionale contro l'Inghilterra, lo fa soffrire. Ma che ora è in via di completa guarigione.

L'ex Roma, Liverpool, Juventus e Milan è pronto al rientro in gruppo. E dopo la sosta, nella trasferta di Verona contro il Chievo, sarà a disposizione di Vincenzo Montella. Visitato oggi a Monaco di Baviera dal professor W. Muller Wohlfart, Aquilani si è sentito dare la lieta notizia: i progressi sono evidenti, dopo la sosta si ricomincia a sudare.

A correre, in realtà, il romano ha già iniziato proprio oggi. E nei prossimi giorni intensificherà i carichi di lavoro, in modo da presentarsi in buone condizioni a Montella e costituire un'opzione in più per l'allenatore napoletano in vista della partita col Chievo.

Una grande notizia per il popolo della Fiorentina, desideroso di vedere finalmente in campo quello che a tutti gli effetti è stato uno dei colpi di mercato dell'estate viola. Assieme a Borja Valero e Pizarro, altri due che sono giunti a Firenze e uomini con cui Aquilani dovrà ora dividersi le responsabilità a centrocampo.

Sullo stesso argomento