thumbnail Ciao,

I tifosi rossoneri non hanno perdonato al barese 'il tradimento' consumato in estate. Quelli nerazzurri hanno risposto ironizzando sulle cessioni del presidente Berlusconi.

Milan-Inter, oltre che sul campo, è stato un derby anche sugli spalti. Come riportano oggi ‘Il Corriere dello Sport’ e 'Tuttosport', a spaccare le due tifoserie è stato soprattutto l’atteggiamento degli ultras verso Antonio Cassano: il barese, fischiato dai milanisti perché ritenuto un traditore, è stato invece osannato a lungo dai suoi nuovi tifosi nerazzurri.

Non una contestazione in stile Leonardo quella riservata dai tifosi del Milan a Cassano, più che altro una valanga di fischi, cori ostili e striscioni di insulti nei suoi confronti. In curva Sud si è andati da due versi di ‘O Mia Bela Madunina’, ‘Sota a mi se viv la vita’e ‘Se sta mai cui man in man’, con un enorme Diavolo che calpesta e stritola il biscione nerazzurro. Ma c'era anche uno striscione con la scritta: "Cassano gioca con il Cuore", con la 'o' di cuore spezzata in due.

Un primo assaggio di contestazione il Talento di Bari Vecchia lo ha avuto al suo ingresso in campo dal tunnel, con bordate di fischi indirizzate verso di lui, e il bis è arrivato prontamente quando lo speaker ha annunciato il suo nome. Da parte sua, comunque, il giocatore, ha cercato di dribblare le polemiche come fa in genere sul campo con gli avversari, senza cadere nella tentazione di rispondere ‘a modo suo’.

Nelle fila rossonere, andato via in estate Gattuso, il primo a uscire dal tunnel sulle note di ‘Eye of the Tiger' è stato il difensore Daniele Bonera.

La risposta nerazzurra è stata ironica: sugli striscioni un Leonardo che si porta via Ibrahimovic e Thiago Silva, Cassano e Gattuso che gettano fango su Galliani, i milanisti in fila per la campagna abbonamenti con un cartello con su scritto: “Berlusconi vattene”, e, infine, il Cavaliere con davanti a sé una fila di sudditi e sotto la doppia scritta: “Nella mia estate senza mare… scriverti una cartolina era il minimo che potessi fare. Ciao m… 23 agosto 2012” e poi: “Con i migliori auguri per la stagione 2012-13”.

Gli spalti del Meazza erano per l’occasione quasi pieni, facendo rientrare l’allarme di qualche giorno prima, sebbene non si sia registrato Fra gli spettatori d’eccezione anche Mario Balotelli, che non ha voluto perdersi la stracittadina milanese in compagnia del suo agente Mino Raiola.

Sullo stesso argomento