thumbnail Ciao,

Lotito si gode la bella Lazio vista a Pescara e dichiara: "Mi piace lo spirito della squadra. Zarate? Decide Petkovic"

Il presidente biancoceleste commenta il rotondo successo centrato dalla Lazio in quel di Pescara e gongola: "Mi piace lo spirito della squadra. Sull'argentino decide il tecnico".

Claudio Lotito gongola. Il presidente della Lazio si gode il convincente successo di Pescara e, ai microfoni di 'Mediaset Premium', non ha di certo nascosto la propria soddisfazione per l'ottimo avvio di stagione.

“La Lazio è una squadra allestita per competere con tutti. Oggi ha mantenuto profilo giusto, un collettivo coeso, determinato, umile, volitivo e permeato da uno spirito di sacrificio, quindi  fin dall’inizio siamo riuscito a controllare la partita e a portare il risultato pieno senza grandi difficoltà"- spiega Lotito.

Quindi il patron biancoceleste continua: "Dobbiamo vivere alla giornata, nella consapevolezza dei nostri mezzi, senza esaltarci, Forse a volte manca un pò di cinismo ma miglioreremo. Questo è un gruppo che va in goal con tutti i suoi elementi soprattutto con i centrocampissti. ognuno aiuta l'altro ed ognuno è utile alla causa".

Lotito esalta poi il tecnico Petkovic, arrivato a Formello tra lo scetticismo generale: "Non ha fatto altro che far giocare i giocatori nel loro ruolo, cercando la porzione di campo dove potessero esprimere la massimo le loro caratteristiche. Questa è una squadra che ha una serie di individualità che in questo momento sono al servizio del collettivo".

Infine il presidente della Lazio si sofferma sul caso-Zarate: "L’allenatore ha carta bianca nelle scelte tecniche e fa giocare chi ritiene sia giusto far giocare in relazione all’allenamento della settimana e all’avversario. Le sue scelte sono prese in totale autonomia e serenità. È errato caricare sui singoli l’importanza del gruppo. Sono tutti titolari lo devono far vedere sul campo con il tipo di prestazione. Sta al mister valutare se durante la settimana hanno convinto o meno”.

Sullo stesso argomento