thumbnail Ciao,

Il tedesco, autore di una doppietta, non fa promesse: "Scudetto? L'obiettivo è quello di andare in campo sempre per vincere". Lotito felice: "Abbiamo avuto la mentalità giusta".

Quarto e quinto goal in campionato: Miro Klose va di doppietta a Pescara, ed è sempre più lui l'anima di una Lazio volitiva, brillante, e da oggi di nuovo nei piani altissimi della classifica. Dopo Rudi Voeller, a Roma - ma sull'altra sponda - hanno un nuovo 'tedesco' volante. Ma Klose resta coi piedi per terra.

"La Lazio non siamo soltanto io ed Hernanes - afferma ai microfoni di 'Radiosei' al termine della gara dell'Adriatico - Noi facciamo i goal, ma gli altri corrono tanto anche per noi. E poi oggi è stata brava la nostra difesa, che è rimasta imbattuta".

Poi, ecco un'analisi lucida della situazione dei biancocelesti: "Abbiamo una buona squadra, ma dobbiamo migliorare ancora: perché una grande squadra oggi avrebbe segnato anche il quarto e il quinto goal, e invece noi ci siamo fermati. Anche se a differenza dello scorso anno andiamo in vantaggio subito e ci tranquillizziamo, e allora va bene così".

I tifosi laziali, dopo gli ultimi successi che hanno rimesso in carreggiata la squadra di Petkovic, sognano. Ma Klose evita voli pindarici. "Non posso dire che vinceremo il campionato, ma che andiamo in campo tutte le domeniche per cercare la vittoria. E' questo il nostro obiettivo".

Una battuta, nel dopo gara di Pescara, l'ha riservata anche il presidente Claudio Lotito: "Sono molto soddisfatto della prestazione della Lazio. La squadra è scesa in campo con la mentalità giusta, senza accusare flessioni causate dalla partita col Maribor. Petkovic è bravo a valorizzare il ruolo di ogni giocatore".

Sullo stesso argomento