thumbnail Ciao,

La Juve non è bella, ma Marchisio non ci pensa: "Vero che soffriamo di più, ma continuiamo a vincere"

Il centrocampista della Juventus ha confermato che il giocare in Champions League sta togliendo qualche energia alla squadra in campionato.

La sua zampata ha permesso alla Juventus di mantenere la vetta della classifica e di arrivare alla prossima partita di cartello contro il Napoli tra due settimane con il primato in classifica. Parliamo di Claudio Marchisio, intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24.

"E' chiaro che a differenza dell'anno scorso, dove giocavamo solamente una volta la settimana, abbiamo meno tempo per preparare le partite e quindi stiamo facendo maggiore fatica. Ma credo comunque, e lo dicono pure i risultati, perchè tutti ancora aspettano la prima sconfitta di questa squadra, che stiamo faceno bene lo stesso. Oggi si è chiuso il primo ciclo di partite ravvicinate, è stato importante portare a casa i tre punti".

Marchisio ha poi proseguito: "Conte non parla mai con noi della squalifica, a lui interessa solamente tornare in panchina. Adesso devo pensare alla nazionale, sono orgoglioso di poter fare parte di questo gruppo, speriamo che le cose vadano meglio rispetto alle ultime prestazioni. Per quanto riguarda la partita contro il Siena devo dire che ho visto molto bene Giovinco".

Per il centrocampista bianconero ci sono due punti fermi che non dovrebbero mai mancare in campo: "Credo che Buffon e Pirlo siano due punti di riferimento importanti per noi, sia dal punto di vista tecnico che di personalità".

Sullo stesso argomento