thumbnail Ciao,

Tre punti per la Viola, ma Montella ha avuto paura: "Troppi goal sbagliati, temevo la beffa. Bergessio? Non chiamo nessuno"

Il tecnico della Fiorentina ha anche voluto smentire il suo giocatore Toni, che a fine partita ha affermato che a suo avviso Jovetic non sia ancora un fuoriclasse.

Tre punti in cascina per la Fiorentina di Vincenzo Montella. I viola hanno espresso un buon calcio, ma come spesso gli capita hanno sprecato molte occasioni da goal che non gli hanno permesso di chiudere la partita e di soffrire fino alla fine contro il Bologna di Pioli.

Ecco il commento del tecnico viola a Sky Sport 24: "Abbiamo avuto e sprecato così tante occasioni da goal che ad un certo punto ho avuto paura che potessimo anche subire la beffa del pareggio. Ad ogni modo sono soddisfatto della qualità espressa dalla squadra, anche chi ha giocato poco sino a questo momento ha dimostrato di meritare più spazio di quanto gliene è stato dato. Sino a questo momento forse ci manca qualche punto, ma una cosa è certa, questa squadra gioca allo stesso modo sia in casa che in trasferta".

Montella ha poi continuato: "De Rossi è scontento, lo sta chiamando lei alla Fiorentina? No, non lo sto facendo e poi non è vero che ha detto di preferire me rispetto a Zeman come allenatore della Roma. Bergessio alla Fiorentina? Non posso chiamare tutti, altrimenti mi si scarica il cellulare".

Toni ha affermato che Jovetic non sia ancora un fuorliclasse, Montella lo smentisce: "Sono sicuro che stava scherzando, Jojo sta facendo la differenza e credo abbia la qualità per giocare a tutto campo. Olivera? Ha giocato bene, ho voluto metterlo in quella zona del campo per cercare di sfruttare la sua qualità".

Sullo stesso argomento