thumbnail Ciao,

Il neo tecnico rossoblu, assieme a Diego Lopez, elogia la squadra: "E' in un'ottima condizione fisica, e il merito è anche di Ficcadenti. Il rigore? Netto, nulla da discutere".

Subito tre punti, per di più in casa di una squadra che nel turno precedente aveva trionfato con un sontuoso 5-1. Forse Ivo Pulga non se lo immaginava così, il suo esordio in A e sulla panchina del Cagliari. Il Torino è battuto, e per i sardi può essere l'inizio di un nuovo campionato.

Nel post partita dell'Olimpico, il neo allenatore rossoblu - in collaborazione con Diego Lopez - è euforico: "La soddisfazione che provo è immensa - afferma - vincere su un campo difficile come quello del Torino, alla prima partita in serie A, per me è il massimo".

La dedica di Pulga? Inaspettata, se si vuole. "Questa è la vittoria del presidente, ma voglio fare i complimenti a Massimo Ficcadenti. Oggi la squadra ha corso per 90 minuti senza concedersi una pausa. I ragazzi sono in un'ottima condizione fisica, e il merito è anche suo".

Per quanto riguarda l'episodio del calcio di rigore che ha indirizzato la partita, il tecnico rossoblu è categorico: "Penalty netto, non c'è nulla da discutere. La palla stava andando verso la porta di Gillet, e il braccio di Glik era staccato dal corpo".

Sullo stesso argomento