thumbnail Ciao,

L'attaccante biancoceleste non partirà alla volta di Pescara con il resto della squadra, non essendo stato convocato da Petkovic per scelta tecnica. Lotito non commenta.

Fulmine a ciel sereno in casa Lazio, dove l'orizzonte per Mauro Zarate si fa sempre meno biancoceleste. L'attaccante argentino non è infatti stato convocato dal tecnico Petkovic per la trasferta di Pescara.

Immediato l'arrivo a Formello dell'agente del calciatore, Luis Ruzzi, quasi in contemporanea con l'ingresso nel centro sportivo biancoceleste del direttore sportivo Igli Tare.

Nessun incontro però tra i due, il procuratore è infatti uscito insieme al suo assistito senza rilasciare alcuna dichiarazione dopo appena venti minuti. Quello che è certo è che l'esclusione dalla lista dei convocati dell'argentino non è dovuta a problemi fisici.

Contattato dalla redazione de 'Lalaziosiamonoi.it', il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha preferito evitare alcun commento riguardo l'esclusione dal gruppo, che sfiderà il Pescara, di Mauro Zarate, con un perentorio: "Non ho nessun commento da fare".

Nel pomeriggio si sono rincorse voci contrastanti sul motivo della decisione presa da Petkovic: dalla scelta tecnica, al litigio, fino al veto dei senatori infastiditi da alcuni atteggiamenti dell'attaccante argentino. Rumors che non trovano conferma, unica è infatti la versione della società, di cui portavoce è Igli Tare che ha spiegato: "Quella di non convocare Zarate è stata una scelta tecnica del mister. Speriamo di ritrovare, dopo la sosta, un Maurito grintoso e pronto a ritagliarsi il suo spazio".

Scelta tecnica, dunque. Petkovic non sarebbe rimasto soddisfatto dall'intensità messa in campo da Maurito in questi ultimi allenamenti, e le regole di Petko sembrerebbero non fare sconti proprio a nessuno.

Sullo stesso argomento