thumbnail Ciao,

Il tecnico nerazzurro ha parlato alla vigilia della sfida stracittadina contro il Milan: "Voglio vedere se riusciamo a produrre una bella prestazione in un match così duro".

Per allontanare definitivamente i cugini rossoneri dalle zone alte della classifica l'Inter di Andrea Stramaccioni dovrà vincere il derby di Milano. Nessuna favorita per il tecnico nerazzurro, solo una partita da vincere per continuare a far bene, per crescere.

"Milan favorito? Era una battuta per rispondere aun giornalista" le parole del tecnico interista in conferenza stampa. "Non credo si possa indicare un favorito, abbiamo cambiato tanto entrambe e questa è la classica partita da tripla, sicuramente affascinante".

L'indicazione fondamentale delle parole di Allegri, in conferenza, è stata la furbizia e l'esperienza interista: "Credo che abbiamo un mix tra giocatori esperti, che hanno scritto la storia, e chi sta diventando giocatore dal profilo giusto per essere parte del nuovo ciclo dell'Inter.

Siamo all'inizio di un cammino, non mi sono mai buttato giù perché so che un lavoro iniziale ha di questi step. Domani avremo un test importante, una verifica anche della continuità nelle prestazioni positive. Dovremo dimostrare quanto siamo cresciuti a livello di prestazioni da grande squadra".

Strama accostato, dai suoi giocatori, a Josè Mourinho: "Credo di non essere nessuno rispetto a lui. Non mi sono mai paragonato a lui neanche per un secondo, sono giovane e provo a fare esperienza alla velocità della luce. L'unica cosa che ci accomuna è aver allenato l'Inter, lui ha scritto la storia dovunque. I paragoni con Mourinho non mi fanno bene e sono fuori luogo".

Sullo stesso argomento