thumbnail Ciao,

L'attaccante argentino, andato in goal più volte nella stracittadina milanese, ha ricordato il derby di due anni fa, dichiarando di volere a tutti i costi la vittoria.

Il 'Principe' Diego Milito è sempre stato un killer infallibile tutte le volte che ha incontrato i colori rossoneri. L'attaccante dell'Inter ha rivelato le sue sensazioni in vista del delicato match contro il Milan, ricordando con piacere il derby di due anni fa vinto largamente per 4-0.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il centravanti argentino ha raccontato la stracittadina che ricorda con più piacere: "Ricordo bene tutti i derby, in particolare quello vinto quattro a zero nel 2010. E' stata una partita giocata benissimo da parte nostra. La ricordo con tanto affetto perchè è stato il mio primo derby ufficiale e abbiamo fatto una grandissima prestazione".

Anche riguardo al derby dell'anno scorso Milito ha ottimi ricordi: "Ricordo una settimana serena, il mister è molto bravo a preparare le partite. Siamo arrivati al match sapendo che dovevamo vincere per forza per lottare ancora per la Champions che poi non è arrivata. Il Milan si giocava anche il campionato".

L'attaccante nerazzurro ha speso poi anche qualche parole sul compagno di squadra Cassano e sull'ex compagno Pazzini: "Per Antonio sarà sicuramente una partita speciale, ma può essere un uomo chiave per noi, può fare la differenza. Pazzini? Non lo tempo, ma conosciamo il suo valore e dobbiamo stare attenti".

Sulla corsa allo scudetto Milito prende tempo: "Sono arrivati tanti giocatori nuovi, per cui parlare di scudetto mi sembra un pò presto, bisogna vedere più avanti". Rispettiamo Juve e Napoli, ma anche la Lazio e la Roma, che insieme al Milan lotteranno con noi fino alla fine".

Intanto anche il presidente Massimo Moratti ha parlato in vista del derby, sottolineando però l'impegno europeo infrasettimanale: "Questa gara e il nostro pubblico vanno rispettati così come la coppa, anche se c'è il derby dobbiamo rispettare la sfida. Siamo all'estero e non possiamo fare brutta figura".

Sullo stesso argomento