thumbnail Ciao,

Il Genoa ritrova il suo ex tecnico Gian Piero Gasperini, ma il pericolo di giornata si chiama Miccoli. Canini ha le idee chiare: "Sappiamo come fermarlo, serve giocare di squadra".

Mancano pochi giorni alla sfida contro il Palermo dell'ex allenatore Gian Piero Gasperini, ma in casa Genoa la voglia di continuare la striscia di risultati utili iniziata con la Lazio è tanta. Bertolacci suona la carica: "Speriamo di allungare ancora la striscia positiva. Sarebbe bello farlo con una vittoria davanti al nostro pubblico, per la classifica e per aumentare fiducia e convinzione. Personalmente sono arrivato al Genoa con tanto entusiasmo, consapevole di poter migliorare e con l'umiltà di chi si mette in discussione e ha volta di imparare".

Canini non ha ancora saltato un incontro di campionato quest'anno, e non è un caso se nelle ultime tre gare i rossoblù hanno incassato soltanto un goal: "Ci stiamo allenando bene ogni giorno, però devo dire che tutta la squadra in queste partite sta facendo al meglio la fase difensiva e i risultati si vedono. Ma siamo anche consapevoli che il campionato è appena iniziato e che possiamo solo continuare su questa strada. Arriveranno i momenti difficili, quando magari girerà qualche partita storta, ma noi dobbiamo lavorare in settimana per migliorare i piccoli difetti che commettiamo ogni partita. Possiamo però dire di essere contenti delle prestazioni che abbiamo fatto e dobbiamo continuare così".

Il pericolo di giornata si chiama Fabrizio Miccoli, reduce da una tripletta e un gol spettacolare da centrocampo: "Come fermarlo? Lavorando di reparto, parlando della difesa ma anche come squadra. Limitandogli gli spazi, dovremo essere aggressivi su di lui e concedergli meno giocate possibili. Ma sappiamo che il Palermo non è solo Miccoli, per questo massima attenzione al collettivo".

Nel frattempo tutti i giocatori del Genoa hanno inviato auguri a Damiano Ferronetti, difensore che quest'oggi sarà operato dal professor Mariani per l'asportazione del menisco esterno del ginocchio destro. Gli esami hanno confermato i dubbi, ma si tratta della terza operazione al ginocchio per il calciatore, che sino a oggi si è sempre ripreso in maniera eccellente. Nel frattempo Vargas ha ripreso ad allenarsi con i compagni, ma sarà difficile vederlo in campo già contro i siciliani.

Sullo stesso argomento