thumbnail Ciao,

L'attaccante argentino, autore di un ottimo avvio di stagione, spinge i rossazzurri e dichiara: "Se faremo punti anche in trasferta potremo volare in alto".

Gonzalo Bergessio sogna, e con lui prova a farlo tutta Catania. L'attaccante argentino, fermo alla doppietta siglata contro il Genoa, punta già il prossimo match per tornare in goal e riportare gli etnei al successo dopo il tonfo di Bologna.

Bergessio ripensa al pesante ko subito in Emilia, e alla 'Gazzetta dello Sport'  dichiara: "Prima di tutto dobbiamo trovare una regolarità che ci consenta di fare risultato pure fuori casa dove facciamo ancora un po' di fatica. Col Bologna abbiamo fatto i primi 35 minuti a buon livello, poi abbiamo commesso tanti errori, alcuni molto gravi.- e ammette- Certo, le critiche purché costruttive servono e quando si viene da una sconfitta simile, non ci si può aspettare i complimenti".

Quindi la punta argentina detta la propria ricetta per superare il momento difficile: "Dobbiamo essere più concreti sotto porta, ma anche evitare di prendere certi goal. Siamo in 11 e tutti abbiamo le stesse responsabilità, tanto i difensori quanto i centrocampisti e gli attaccanti".

Bergessio non riesce a spiegarsi il miglior rendimento del Catania contro le grandi: "Abbiamo una squadra che può giocare allo stesso modo sia contro quelli di prima fascia che contro quelli del nostro livello, non saremo i più forti ma neanche i più deboli».

L'attaccante avverte un certo disagio nell'essere indivudato come il bomber degli etnei e non lo nasconde: «Non sono uno da 30 goal a campionato ma posso fare di meglio. In ogni caso dobbiamo cercare di trovare al più presto le soluzioni per la squadra che servano a trovare la giusta quadratura del cerchio".

Si chiude con uno sguardo sul prossimo match contro il Parma: "Serve la partita perfetta per vincere, il Parma è squadra tosta, dobbiamo dare il massimo per portare a casa i 3 punti".

Sullo stesso argomento