thumbnail Ciao,

Il fantasista rossoblù sogna di poter riformare in azzurro la coppia d'attacco che sta facendo innamorare il 'Dall'Ara' con numeri e goal: "Sarebbe fantastico".

Alessandro Diamanti ci crede e sogna ad occhi aperti. L'intesa con Alberto Gilardino, approdato in quel di Bologna negli ultimi giorni del mercato estivo, è stata istintiva e naturale. Ora la coppia Alino-Gila, che sta già facendo innamorare il 'Dall'Ara', non si pone limiti e punta a conquistare anche il cuore di Prandelli.

Diamanti d'altronde è nel giro azzurro ormai da quasi un anno, e agli ultimi Europei è stato senz'altro una delle rivelazioni, almeno per chi non conosceva bene questo artista del pallone. Gilardino è pur sempre uno dei Campioni del Mondo, anno di grazia 2006, lontano però dalla Nazionale dal giugno dell'anno scorso.

Il trequartista, sentito ieri a Casteldebole, ha fortemente sponsorizzato la coppia con il Gila anche in chiave azzurra, dichiarando: "Uno che ha fatto 150 goal a 30 anni è un campione. Lo dimostra anche come si allena, con la sua umiltà. C’è stata qualche telefonata in estate tra di noi, quando si è saputo che poteva venire qua: mi diceva che gli sarebbe piaciuto molto.  La Nazionale insieme? Non lo so, sarebbe fattibile. Blocco Juve e attacco del Bologna, un bello smacco...".

In casa rossoblù però non mancano neppure le cattive notizie, che arrivano dall'infermeria, così come scritto oggi da 'Tuttosport' infatti sia Perez che Curci, usciti anzitempo nella trionfale gara contro il Catania, hanno riportato lesioni muscolari al bicipite femorale.

Il portiere e il mediano uruguagio dovranno così restare lontani dai campi per un mese. Tra i pali dunque tornerà Agliardi, autore domenica di un'ottima prestazione. Antonsson intanto sembra aver pienamente recuperato dal problema alla spalla, e dovrebbe risultare regolarmente disponibile per il prossimo match.

Sullo stesso argomento