thumbnail Ciao,

Il presidente sarà a breve in Italia: parlerà con giocatori, tecnico e dirigenti. Intanto, le parole dell'azzurro ("Se arriviamo terzi è un miracolo") non piacciono alla società.

Se non arriva presto un cambio di rotta, qui va a finire male. La Roma è già sull'orlo di una crisi di nervi, dopo la quaterna subita a Torino dalla Juventus, e le polemiche sono già esplose. Da parte dei tifosi, inferociti al ritorno dei giocatori in aeroporto, ma anche all'interno della squadra.

Secondo la 'Gazzetta dello Sport', infatti, al termine della gara dello Juventus Stadium il tecnico Zeman e Daniele De Rossi avrebbero avuto un alterco, evidentemente frutto della frustrazione. Il centrocampista, poi, ha rilasciato alcune dichiarazioni ("Scudetto? Ci facciamo del male se continuiamo a parlarne. Se arriviamo tra le prime tre è un miracolo") poco gradite alla dirigenza.

Il presidente James Pallotta sarà a Roma a metà settimana. E ne avrà un po' per tutti: per i giocatori, apparsi senza un'anima in occasione della batosta di sabato; per lo stesso Zeman, a cui si chiede maggiore fiducia ai giovani anche a discapito di qualche grande vecchio; e per la dirigenza, il cui operato in sede di mercato è già pesantemente in discussione.

Walter Sabatini ha rilasciato dichiarazioni sferzanti nel dopo gara di Torino: "Molti giocatori non stanno meritando di indossare questa maglia". Ma Pallotta chiederà spiegazioni anche a lui. E a Franco Baldini, ritenuto compartecipe nel fallimento dello scorso anno e nella falsa partenza di questo, al prezzo di 70 milioni complessivi spesi sul mercato.

Sullo stesso argomento