thumbnail Ciao,

Il Bologna vola con i colpi del suo bomber, Gilardino è soddisfatto: "Qui sto bene e mi sento importante"

L'attaccante del Bologna, autore oggi di una doppietta nel match contro il Catania, ha analizzato il match, dichiarando di sentirsi perfettamente a suo agio con la nuova maglia.

Un Bologna travolgente ha messo ko il Catania, rifilando quattro reti alla squadra siciliana. Due di queste portano la firma di un ritrovato Alberto Gilardino, che al termine del match ha espresso tutta la sua soddisfazione per il feeling ritrovato con il goal.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il 'Gila' ha analizzato il match: "L'importante è che la squadra faccia grandi prestazioni come oggi, contro un Catania che nei primi 20 minuti ci ha creato qualche problema, poi il gol di Guarente ha messo la gara in discesa".

Ma il pensiero è già al prossimo difficile impegno contro la Fiorentina: "Ora pensiamo alla prossima perché domenica affronteremo una squadra come la Fiorentina che secondo me può lottare per lo scudetto e sarà una sfida molto difficile per noi".

La terra emiliana porta fortuna all'attaccante italiano, a tal punto da ricominciare a pensare alla Nazionale: "Lo scorso anno fu una stagione sfortunata, mentre ora come ora riesco ad allenarmi con continuità e questo è molto importante per me. Voglio dare il massimo con questa maglia e se poi arriverà una chiamata in nazionale sarò felice perché mi piacerebbe, a 30 anni, vestirla ancora, ma non dipende solo da me".

Infine un commento sul futuro: "Sono in prestito dal Genoa e a gennaio vedremo cosa succederà fra le due società, anche se io qui sto benissimo".

Sullo stesso argomento