thumbnail Ciao,

Guidolin è teso dopo il litigio con Di Natale: "Abbiamo avuto uno screzio, domani Totò non sarà a disposizione"

Il tecnico dei friulani ha parlato dello scontro avuto ieri con l'attaccante: "Dopo ci siamo chiariti - ha spiegato - il nostro rapporto resta solido, forte e positivo".

Il tecnico dell'Udinese, Francesco Guidolin, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara di campionato contro il Genoa al Friuli. Tema centrale del suo discorso, e non poteva essere diversamente, il litigio avuto ieri con Totò Di Natale.

"C'è stato uno screzio con Di Natale. - ha ammesso - perciò domani non sarà della partita. I comportamenti sono importanti, le regole valgono per tutti. Dopo lo screzio io e Antonio ci siamo chiariti. Il nostro rapporto resta solido, forte e positivo".

Poi il tecnico di Castelfranco Veneto, incalzato dalle domande dei giornalisti presenti, ha voluto puntualizzare: "Tornerà a disposizione da lunedì. Non si tratta di screzi legati al modulo, assolutamente. Lui gioca prima punta in ogni caso. E il motivo non sono state nemmeno le liti in campo. Totò è un bravo ragazzo, è stato uno screzio come fra padre e figlio, come può succedere in ogni famiglia. Sono sicuro che tutto rientrerà, come già successo tempo fa con Domizzi".

Insomma, niente drammi: "Abbiamo tante partite, ci sta che siamo un po' nervosi. Ci priviamo del nostro bomber, del nostro giocatore più rappresentativo e questo è un vantaggio per il Genoa. Mi auguro che la squadra trovi il modo per far fronte a questa defezione, anche se non sarà facile".

Sullo stesso argomento