thumbnail Ciao,

Superati i problemi fisici, Petkovic potrebbe affidare le chiavi del centrocampo biancoceleste al brasiliano, viste anche le probabili defezioni di Gonzalez ed Hernanes.

Dopo due sconfitte consecutive, la Lazio vuole ripartire, magari con un Ederson in più. Proprio il brasiliano, provato a lungo nell'allenamento di ieri come mediano, non vede l'ora di mettersi alle spalle il brutto precampionato che l'ha visto fermo ai box per un guaio al ginocchio, e potrebbe approfittare dell'indisponibilità di Gonzalez e delle non perfette condizioni di Hernanes.

Arrivato come uno dei pochi acquisti in un mercato caratterizzato da conferme più che da arrivi, l'ex Lione ha scalato posizioni nelle gerarchie di mister Petkovic e contro il Siena potrebbe toccare a lui illuminare la manovra di una Lazio che non sa più segnare. Ci si era messa pure un'influenza a complicargli i piani, mettendolo ko prima del match col Genoa, ma adesso è pronto a riscattarsi e a confermare quanto di buono fatto vedere nelle pur travagliate stagioni in Ligue1.

Il talento sicuramente non manca, e nemmeno la voglia di mettersi in gioco nonostante una carriera che definire sfortunata è un eufemismo. Lo stesso brasiliano ne ripercorre le tappe, in particolare per quanto riguarda l' esordio in nazionale contro gli Stati Uniti, confessandosi al portale verdeoro 'Placar.com': "Fino a quel giorno non avevo mai avuto lesioni muscolari e non avevo mai saltato una partita o un allenamento. Fu un brutto colpo, avevo realizzato un sogno che coltivavo sin da quando ero bambino".

Lui però non ha mai mollato e ha sempre continuato a guardare avanti, aiutato anche dagli affetti familiari: "Ho avuto la gioia di essere padre e questo mi ha dato la forza di recuperare e non abbattermi. Sono ancora molto giovane, non posso mollare proprio ora e dopo tutte le difficoltà affrontate. Gioco in uno dei migliori club d’Europa".

Vedremo allora se Vlado Petkovic lo getterà nella mischia nella sfida ai bianconeri toscani, cio che è certo è il fatto che, se la fortuna si ricorderà di assistere Ederson, con le doti che possiede non farà molta fatica ad adattarsi al calcio italiano.

Sullo stesso argomento