thumbnail Ciao,

L'ex attaccante livornese, che ha chiuso la carriera proprio in maglia azzurra, non ha dubbi: "Può essere occasione più unica che rara di vedere il Napoli in vetta".

Nonostante il deludentissimo pari rimediato a Catania, il Napoli rimane tra le anti-Juve più accreditate. Andato via Lavezzi, Pandev ha finalmente trovato spazio, mentre Insigne lo sta trovando a sprazzi. Cristiano Lucarelli, ex attaccante azzurro, crede nei suoi vecchi compagni.

"Con un ambiente unito e un'anima concentrata e decisa, il Napoli può fino alla fine duellare con la Juventus per lo Scudetto" riferisce il bomber livornese ai microfoni di 'Radio Gol'. "Mazzarri ha ricordato alla squadra che questo può davvero essere l'occasione più unica che rara, per vedere il Napoli in vetta al campionato".

Sarà una Serie A un po' strana: "Non accadrà spesso di vedere in difficoltà, insieme Milan, Inter e Roma. Bisogna quindi capire che in ogni gara bisogna dare il massimo. A Catania, la prestazione non è stata delle migliori, ma quella era la classica gara storta. Si poteva giocare per tre giorni non si sarebbe sbloccato il risultato".

Si preferisce la tv allo stadio. Tranne in alcuni casi: "Rispetto alle altre squadre il Napoli ha il vantaggio di avere sempre lo stesso apporto di pubblico quando si gioca in casa. Mente in tutta Italia si registra un calo di spettatori al San Paolo c'è sempre lo zoccolo duro dei 40.000 tifosi".

Sullo stesso argomento