thumbnail Ciao,

La società rossoblù proverà a dimostrare, nella tesi difensiva, che la squadra non ha avuto alcuna responsabilità nel rinvio della partita contro la Roma.

Anche il segretario generale dell’Uefa, Gianni Infantino, ha commentato con amarezza e incredulità quanto successo a Cagliari, con il rinvio della partita contro la Roma, dai microfoni di Gr Parlamento.

“E’ stato uno spettacolo molto triste, – ha dichiarato – è un peccato che si debba arrivare a situazioni di questo tipo. L’Italia è vista da molti Paesi come un modello da seguire, è una delle potenze calcistiche in tutti i sensi, ed è incedibile che in Serie A, quello che era il campionato più bello del Mondo, si arrivi a questo tipo di situazioni”.

“Queste immagini, queste notizie fanno il giro d’Europa e del Mondo, – ha sottolineato ancora Infantino – e lo spettacolo che viene visto non è molto edificante”.

Infine un commento sul comunicato di Cellino di invitare i tifosi a recarsi ad Is Arenas nonostante i divieti in tal senso. “Alla sicurezza non si può derogare, – ha ammonito Infantino – non si scherza, noi all'Uefa ci teniamo moltissimo da anni. Il criterio dello stadio è determinante per ottenere la licenza Uefa. In Italia bisogna veramente cambiare marcia in questo senso. Lo stadio non è solo un impianto, ma un posto in cui si vive e la sicurezza deve essere primordiale”.

Dopo il 3-0 a tavolino inflitto dal Giudice sportivo Tosel, e il deferimento di Cellino alla Procura federale, la Regione Sardegna sta valutando il possibile ritiro della sponsorizzazione dalle maglie rossoblù. Per ora prende tempo.

“Mi pare che sia la giustizia sportiva, sia quella ordinaria vengano chiamate in causa, ma non faccio il giudice e lascio che questo ruolo lo svolgano altri. – ha detto il governatore CappellacciNel momento in cui verrà accertata la responsabilità, si potranno prendere delle decisioni''.

Intanto la società di viale La Playa è al lavoro per studiare i contenuti del ricorso e si starebbe preparando a passare alla controffensiva. “Stiamo studiando le carte – ha spiegato il legale del club rossoblù, l’avvocato Mattia Grassanima l'ultima parola per il ricorso spetta al presidente. Abbiamo tre giorni a partire da oggi”.

Secondo indiscrezioni, la tesi difensiva tenderà a dimostrare che il Cagliari non avrebbe avuto alcuna responsabilità nel rinvio della gara contro i giallorossi.

Sullo stesso argomento