thumbnail Ciao,

L'attaccante rossonero è tornato a parlare del suo trasferimento avvenuto in estate da una sponda all'altra della Milano calcistica, esprimendo la sua soddisfazione.

Nonostante il difficile momento del Milan, Giampaolo Pazzini ha subito avuto un bell'impatto con la maglia rossonera, timbrando una tripletta alla sua prima da titolare. Lo stesso attaccante ex Sampdoria ha voluto raccontare alcuni retroscena, che lo hanno spinto a scegliere la sponda milanista.

Nel corso di un'intervista a 'Forza Milan', Pazzini ha rivelato le sensazioni personali vissute nell'ultimo anno all'Inter: "Ero deluso alla fine della stagione passata. Si è trattato di un anno particolare perchè abbiamo cambiato molti allenatori e alla fine ho perso il posto in Nazionale, saltando anche l'Europeo. Mi sono reso conto di avere poche persone su cui poter contare nel momento del bisogno e questo mi ha fatto riflettere sulla posizione nel club dove stavo prima e mi è servito molto".

La molla che ha fatto scattare la decisione di cambiare aria è stata sicuramente quella notizia ricevuta alla vigilia della nuova stagione: "Nonostante mi sia allenato tanto durante le ferie, il giorno prima del ritiro ho saputo di essere stato messo fuori rosa e che non avrei giocato nemmeno una partita delle amichevoli in programma. Mi sono sentito escluso da tutto ed ho avuto un attimo di scoramento, perchè ero convinto di poter fare ancora bene in campo. Non è stata una bella situazione, ho trovato lo stimolo di continuare nel rispetto che ho per me stesso".

Poi è arrivato il 'Diavolo', che cercava con convinzione un attaccante con quelle caratteristiche: "E' accaduto tutto velocemente, quando il mio procuratore è stato contattato dai rossoneri ho detto subito sì, senza alcuna esitazione. Non penso di aver sbagliato scelta, anche perchè fin da subito ho avuto un impatto molto positivo con tutto l'ambiente".

Sullo stesso argomento