thumbnail Ciao,

Lazio sfortunata? Petkovic è d'accordo a metà: "Siamo anche stati poco cinici sotto porta"

Il tecnico biancoceleste ha ammesso che la sua squadra ha dominato il match, ma anche tirato le orecchie ai suoi per aver sprecato tante occasioni ed aver avuto poca lucidità.

E' chiaramente contrariato il tecnico della Lazio Vladimir Petkovic dopo la sconfitta che la sua squadra ha subito all'Olimpico per 1-0 contro il Genoa. Ai microfoni di Sky Sport 24 l'allenatore biancoceleste ha cercato di spiegare i motivi della sconfitta della sua squadra.

"La partita l'abbiamo fatta noi per tutti i 90 minuti, abbiamo preso un goal nella loro unica occasione. E' chiaro però che, anche se non abbiamo fatto un brutto match, non possiamo certo essere soddisfatti. Non meritavamo la sconfitta, ma certe cose nel calcio possono succedere. L'importante sarà cercare di ripartire subito, già dal nostro prossimo impegno. Kozak e non Floccari? Aveva fatto bene in Europa e volevo dargli un'altra possibilità".

Il tecnico però non crede che la sconfitta della sua squadra sia stato frutto solo di sfortuna: "Una cosa devo però rimproverare alla mia squadra: oggi abbiamo creato molte occasioni da goal, ma non siamo stati abbastanza scaltri e cinici da segnare almeno una rete. Il goal che abbiamo preso è stato frutto di un errore di comunicazione della difesa. Hernanes? Ha mostrato anche stasera di essere un giocatore in grado di poter fare al meglio sia la fase difensiva che quella offensiva, non avevo dubbi".

Sullo stesso argomento