thumbnail Ciao,

Pari a Catania, Mazzarri furioso con i suoi: "Sono molto arrabbiato, prestazione ingiustificabile del Napoli"

Il tecnico dei partenopei non trova una spiegazione plausibile per la scialba prestazione degli azzurri a Catania: "Sono arrabbiato, prova ingiustificabile".

Walter Mazzarri, al termine di Catania-Napoli, ha commentato ai microfoni di 'Sky Sport' la prestazione deludente dei propri uomini che, nonostante abbiano giocato in superiorità numerica per tutta la gara, non sono riusciti a conquistare i tre punti.

"Complimenti al Catania, ha disputato una grande gara. Nel finale abbiamo addirittura rischiato di perdere. Ci siamo disuniti e la prestazione non mi è piaciuta"- dichiara il tecnico degli azzurri.

Quindi Mazzarri continua: "I miei calciatori erano freschi, l'unico alibi è caratterizzato dal caldo. Domani farò un bel discorso alla squadra, col Catania in dieci si poteva vincere".

Il mister livornese non riesce proprio a spiegarsi l'incredibile involuzione dei suoi uomini e ammette: "Contro l'Aik ho cambiato dieci calciatori e l'impronta tattica è stata la stessa, oggi abbiamo fatto confusione sembrando addirittura fuori condizione, non è giustificabile perché i ragazzi hanno lavorato bene in settimana e riposato giovedì in Europa. Forse l'espulsione ci ha fatto pensare di poter vincere agevolmente".

Infine Mazzarri spiega l'iniziale esclusione di Insigne dall'undici titolare e si sofferma sul difficile momento vissuto da Cavani: "Deve continuare ad avere fiducia, da due anni è un top player. Al suo posto non può entrare un ragazzino che l'anno scorso era in Serie B, bisogna avere equilibrio nei giudizi e nelle valutazioni".

Sullo stesso argomento