thumbnail Ciao,

Il tecnico nerazzurro ha deciso di gestire le risorse in vista del turno infrasettimanale: fuori 'El Pupi' per scelta tecnica, in avanti torna il tridente utilizzato con la Roma.

Era il 13 settembre 2008 quando Mourinho decise di lasciar fuori Zanetti per scelta tecnica in occasione del match a San Siro contro il Catania, poi vinto 2-1. Da quel momento in poi, però, 'El Pupi' non è mai stato escluso dall'unidici titolare dell'Inter, a meno che non fosse costretto da squalifiche ed infortuni.

Questo pomeriggio, a distanza di quattro anni, Stramaccioni potrebbe decidere di lasciarlo in panca per la sfida casalinga col Siena, come evidenzia 'La Gazzetta dello Sport'. Una decisione apparentemente se parlassimo di un normale giocatore di 39 anni. Ma qui si parla di Javier Zanetti, l'omino di ferro. Inossidabile.

Ecco perchè è sempre meglio usare il condizionale e dire che 'con tutta probabilità' non ci sarà. Strama l'aveva detto prima del match col Rubin: "Se dobbiamo capitalizzare le energie di qualcuno lo faremo tra stasera e domenica". Giovedì Zanetti era regolarmente in campo, ma nel post-partita ha dichiarato: "Quando Stramaccioni mi dirà di stare fuori lo farò. Sarebbe troppo da egoisti fare problemi al mio allenatore".

Insomma la signorilità di Zanetti al servizio di Strama. L'undici anti-Siena avrà comunque un ulteriore novità: il 4-3-3. Secondo 'Tuttosport', infatti, il tecnico nerazzurro ha deciso di riprovare il tridente utilizzato l'ultima volta nella debacle casalinga con la Roma.

Largo quindi al terzetto fantasia Sneijder-Cassano-Milito, per sfatare il tabù San Siro. D'altronde i primi due col Siena hanno un bilancio non male. L'olandese mise a segno contro i toscani la sua prima doppietta in Serie A, mentre il barese segno addirittura una tripletta ai tempi della Roma, nonchè un goal e due assist ad Ibra nella sfida dell'anno scorso, proprio il giorno del suo rientro dopo il problema al cuore.

Sullo stesso argomento