thumbnail Ciao,

Dopo tre sconfitte su tre gare disputate la formazione abruzzese volerà al Dall'Ara per ottenere i primi punti stagionali: "Ho solo due dubbi di formazion" afferma il tecnico.

Non è più la stessa cosa senza Immobile, Insigne e Zeman. Il Pescara annaspa in Serie A, tre sconfitte su tre gare disputate figle di una squadra con poche idee, tanti volti nuovi e un gioco che stenta a decollare. La squadra di Giovanni Stroppa è a un bivio: fare risultato a Bologna per evitare il collasso a tutti i costi.

"Penso solo al Bologna e non alle altre partite" riferisce l'ex giocatore del Milan in conferenza stampa. "Non sarà una rivoluzione per quanto riguarda modulo e formazione, ma si tratta di dare continuità per trovare identità e numeri buoni. Sono fiducioso perché ho avuto conferme per alcuni e crescita per altri".

Formazione praticamente completata: "Per nove undicesimi è confermata, poi ci sarà qualche cambio. A me interessa soprattutto l'atteggiamento, quello avuto con la Sampdoria. Si riparte da quanto buono fatto in queste settimane di lavoro. Servono unità d'intenti, grande motivazione e professionalità".

Davanti ci sarà Alessandro Diamanti: "Ci sarà sicuramente attenzione particolare per lui. È un giocatore che lì davanti fa la differenza con e senza palla. Può fare tutto e serviranno attenzione e raddoppi immediati e concedere il meno possibile il pallone tra le linee".

Sullo stesso argomento