thumbnail Ciao,

Il centrocampista brasiliano ha elogiato la compagine capitolina che lo ha acquistato qualche mese fa: "Lotta sempre per i vertici, ottima vetrina per qualsiasi giocatore".

Pochi minuti nell'ultima gara vinta contro il Chievo. Troppo pochi per vedere il vero Ederson, il gicoatore su cui la Lazio ha puntato tantissimo. Ripresosi dall'infortunio, il brasiliano si candida per ottenere maggiore spazio in maglia biancoceleste e riconquistare un posto nella Selecao.

"La Lazio è una squadra che lotta sempre per i vertici, un’ottima vetrina per qualsiasi calciatore. Giocando qui, posso crescere e imparare molto" riferisce l'ex centrocampiste del Lione a 'placar.br'. Fare bene nella capitale per rivestire la casacca verdeoro è più di un sogno.

Nel 2010, infatti, giocò per la prima volta con il Brasile uscendo tre minuti dopo il suo ingresso in campo causa infortunio: "Fino a quel giorno, non avevo mai avuto lesioni muscolari e non avevo mai saltato una partita. E’ stato un brutto colpo, per me era il realizzarsi di un sogno che coltivavo sin da quando ero bambino".

Il giocatore biancoceleste non ha mai perso la speranza di tornare a rappresentare il proprio paese: "Ho avuto la gioia di essere padre, e questo mi ha dato la forza di recuperare e non abbattermi. Sono ancora molto giovane, e non posso mollare proprio ora, che dopo tutte le difficoltà gioco in uno dei migliori club d’Europa”".

Sullo stesso argomento