thumbnail Ciao,

Partenza ok per la Fiorentina, Montella non si nasconde e medita qualche cambio: "Ma non penso alla Juve. Toni? Non guardo all'età..."

Il tecnico viola non vuole farsi distrarre dal pensiero della Juve, avversaria di martedì prossimo, e medita dei cambiamenti di formazione contro il Parma.

Prima il Parma, poi la Juventus. Vincenzo Montella non ammette distrazioni. La Fiorentina, dice, dovrà essere brava ad affrontare un impegno alla volta, senza fare tabelle o fissare obiettivi particolari. L'avvio, indubbiamente, è stato buono, ma il progetto viola è soltanto agli inizi.

"Abbiamo avuto una partenza importante, ora pensiamo a continuare così - ha spiegato oggi il tecnico in conferenza-stampa - Non voglio fissare alcuna tabella, programmo il nostro cammino partita dopo partita, con impegno e sacrificio. Turnover? Manderò in campo la formazione che riterrò più opportuna. Penso di fare dei cambi, pure in difesa, anche se è il reparto che mi piace cambiare di meno".

Sarà suo dovere, sottolinea Montella, tenere alta la tensione in vista della Juve: "Penseremo prima al Parma, e non ho dubbi che riusciremo a farlo. Conterà molto l'approccio dal punto di vista psicologico, dobbiamo dimostrare di aver fatto il salto di qualità. Occhio che i gialloblù sono molto abili nelle ripartenze e sulle palle inattive. E poi Donadoni è uno che mi piace molto, poche chiacchiere e molti fatti. In definitiva, il Tardini sarà una tappa fondamentale per noi".

Non manca qualche giudizio sui singoli, dal difensore Savic, in rampa di lancio ("Un giocatore di livello internazionale") a Toni: "Non guardo alla carta d'identità, ci sarà molto utile per quelle che sono le sue caratteristiche".

Per finire, una battuta sul collega Conte, ancora alle prese con la squalifica per il caso 'Scommessopoli': "Dove starà? Mi auguro non in uno 'Sky Box', a me, una volta che lo chiesi, non lo diedero... Scherzi a parte, sono convinto che verrà presa la decisione migliore. Comunicare via telefono? Non è la stessa cosa, un allenatore in campo può stimolare molto i suoi".

Sullo stesso argomento