thumbnail Ciao,

Il capitano blucerchiato ha invitato i suoi a rimanere con i piedi per terra. Mercoledì prossimo giornata speciale per la Samp: verrà inaugurata a Roma via Paolo Mantovani...

Tre partite, tre vittorie. Una partenza-sprint per la Sampdoria, roba di lusso per una neopromossa. Il popolo blucerchiato gradisce, come si vede dal boom degli abbonamenti, che hanno superato quota 20mila. Occhio, però, a non farsi beffare dal troppo entusiasmo. E' il monito lanciato ieri dal capitano Daniele Gastaldello.

"Ventimila abbonati rappresentano un motivo di grande orgoglio per noi, la risposta più bella che potevano dare i nostri tifosi - le parole del 'Gasta', ospite alla festa del club 'Il Baretto' - Ora però tocca a noi. Certo, abbiamo iniziato bene questo campionato. Ma dobbiamo proseguire su questa strada, che resta molto lunga. Non abbiamo ancora fatto nulla. Sappiamo benissimo che arriveranno anche i momenti bui. Ma dovremo dimostrarci una squadra anche di fronte alle difficoltà".

Attenzione, in particolare, al prossimo ostacolo, quel Torino già rivelatosi fatale lo scorso anno, due volte su due. Gastaldello vuole vedere la stessa grinta sfoderata contro il Pescara: "Lì abbiamo preso il goal del 2-1, poi però abbiamo firmato subito il 3-1 - riporta TuttoSport - La risposta c’è stata, vuol dire che volevamo vincere. Ma dobbiamo imparare dai nostri errori".

Dopo i granata, toccherà alla Roma, mercoledì prossimo all'Olimpico, incrociare il Doria. Sarà una giornata speciale per tutto il popolo blucerchiato: in mattinata, infatti, verrà inaugurata nella Capitale via Paolo Mantovani, dedicata alla memoria dell'ex presidente, figura storica del calcio italiano.

Una strada a suo nome esiste già a Genova, nel quartiere Sampierdarena. Dietro l'operazione (avviata addirittura nel 2004), c'è la regia di Roberto Martinelli, segretario nazionale del Sappe (sindacato di polizia penitenziaria) e tifosissimo della Samp.

Sullo stesso argomento