thumbnail Ciao,

Senza il serbo, considerata la contemporanea assenza di Mariga, Stramaccioni dovrà inventarsi qualcosa in mezzo al campo. Vicino al rientro, invece, il nigeriano Obi.

Il centrocampista dell'Inter, Dejan Stankovic, è stato sottoposto quest'oggi a Pavia all'intervento chirurgico al tendine d'Achille sinistro. Il serbo aveva subito una prima operazione a maggio, ma questa non è stata sufficiente per risolvere il problema che aveva accusato sul finale della scorsa stagione e così, dopo 4 mesi di riabilitazione, è stato costretto nuovamente a tornare sotto i ferri del professor Benazzo.  

"L'operazione di pulizia e revisione del tendine d'Achille sinistro - fa sapere in una nota il sito ufficiale nerazzurro - è perfettamente riuscita". Il giocatore nerazzurro, se i tempi di recupero saranno rispettati, potrà tornare a disposizione del tecnico Andrea Stramaccioni fra circa due mesi.

In questo caso, e se l'Inter manterrà i pronostici in Europa League, Stankovic potrà sperare di essere inserito nella lista Uefa che il tecnico romano dovrà consegnare a febbraio per le partite della fase a eliminazione diretta della competizione.

Senza Stankovic, Stramaccioni sarà chiamato a inventarsi qualcosa per il suo centrocampo, anche considerato che in quella zona di campo manca anche Mariga, che rientrerà soltanto fra qualche mese dopo la rottura del legamento crociato lo scorso mese di aprile.

In questo senso una buona notizia potrebbe essere rappresentata per lui dal rientro del giovane nigeriano Obi, che ha ormai superato lo strappo al quadricipite e da un po' di tempo si allena regolarmente con il resto del gruppo. Stankovic ha giocato la sua ultima gara ufficiale in nerazzurro lo scorso 2 maggio contro il Parma.

Sullo stesso argomento