thumbnail Ciao,

Il tecnico dell'Al Nasr ha visto un cambiamento da parte del suo giocatore al ritorno in Italia: "Quando è venuto a giocare negli Emirati Arabi, non aveva queste motivazioni".

L’allenatore dell’Al Nasr, Walter Zenga, intervenuto ai microfoni di ‘Radio Toscana’, è tornato a parlare di Luca Toni, passato nel mercato estivo dalla sua squadra alla Fiorentina. L’ex portiere dell’Inter è rimasto colpito dalla determinazione dimostrata dal giocare alle sue prime uscite in viola.

“Con le motivazioni che ha ritrovato tornando a casa, – ha detto Zenga – Toni può essere molto utile in ottica panchina lunga. Il pubblico fiorentino può farlo rendere al meglio. Quando è venuto a giocare negli Emirati Arabi non aveva queste motivazioni e stava per smettere”.

Zenga, che lo ha allenato l’anno scorso, pensava ormai a un giocatore sul viale del tramonto, e invece ha dovuto ricredersi. “Quando è venuto a giocare negli Emirati Arabi, – ha ricordato – non aveva queste motivazioni, e stava per smettere”.

Infine un giudizio sul giovane difensore egiziano Hegazy, approdato anche lui a Firenze quest’estate. “Hegazy mi sembra un ragazzo dalla grande voglia e dal fisico importante, – ha detto – adesso sono curioso di vederlo giocare in un campionato così difficile come la serie A”.

Sullo stesso argomento