thumbnail Ciao,

Il presidente granata allontana ogni ipotesi di quotazione: "Non sarebbe un buon affare per gli azionisti. E in generale per le società di calcio non lo è mai".

Niente entrata in Borsa per il Torino: i rischi sarebbero troppo elevati. Ad all'ntanare qualsiasi tipo di ipotesi è il presidente del club granata, Urbano Cairo, intervenuto ai microfoni di 'Radio 24'.

"Quotare il Torino non sarebbe un buon affare per gli azionisti - ha affermato il patron - anzi, in generale una squadra di calcio rappresenta un grande rischio per chi investe come piccolo azionista. Per questo non regge l'ipotesi di entrare in Borsa". 

"Una cosa del genere - ha continuato Cairo - si potrebbe prendere in considerazione soltanto se si potessero fare cose straordinare, come la produzione di plusvalenze. Ma gli esempi in cui la Borsa abbia rappresentato un affare per le società di calcio sono limitati". 

Sullo stesso argomento