thumbnail Ciao,

L'esterno è stato presentato in gialloblu. "Qui ho vissuto la parte più bella della mia carriera". Felice il dg Leonardi: "Con Marco rapporto speciale, con me esordì a Empoli".

Sei anni di lontananza, ed è come se Marco Marchionni e il Parma si fossero detti arrivederci ieri. Era il 2006, l'esternò lasciò il club gialloblu a parametro zero ed andò alla Juve, poi retrocessa a tavolino. Tre stagioni, poi altrettante alla Fiorentina. E ora, di nuovo Parma. Presentato oggi, Marchionni è il ritratto della felicità.

"Perché ho scelto di tornare? Qui ho vissuto la parte più importante della mia carriera - dice l'ex azzurro durante la presentazione a stampa e tifosi - Ho la fiducia della società, ed essendo così le cose riprendere il discorso interrotto sei anni fa sarà più facile".

"E' stata un'estate particolare
- continua l'esterno - mi sono allenato nella mia palestra. Ovviamente non potrò essere a disposizione subito, ma ho una gran voglia di iniziare. Il Parma? Lo scorso anno ha avuto un inizio difficile, poi si è ripreso. Per me siamo una squadra forte".    

Felice anche il dg Pietro Leonardi. Un mentore, per Marchionni. "Sono stato io a fargli iniziare la carriera ad Empoli, una cosa che mi emoziona. Con lui ho un rapporto speciale: lui non è solo un calciatore, è uno che fa parte della mia famiglia". 

Sullo stesso argomento