thumbnail Ciao,

Il bomber Calaiò ha aperto le danze della rimonta senese. La squadra ha mostrato cuore e carattere.Saggia la decisione di lasciare a Ze Eduardo il penalty.Sul 2-2 forse un rigore.

Emanuele Calaiò è soddisfatto dal pareggio raggiunto nel secondo tempo dal Siena nella sfida contro l'Udinese. Il bomber che al 25' del secondo tempo ha dato il via alla rimonta senese, ha parlato di partita decisa dagli episodi: " Dopo un minuto abbiamo subito il gol di Basta e poco dopo il raddoppio di Di Natale, siamo andati completamente in bambola".

Successivamente c'è stata la reazione degli uomini di Cosmi e proprio il centavanti siciliano, su cross di Sestu ha realizzato di testa il gol del momentaneo 1-2 bissato poi dal rigore di Ze Eduardo che ha portato la partita in parità. Calaiò parla di atteggiamento positivo nella ripresa e di grande cuore: "Siamo entrati in campo, nel secondo tempo, col piglio giusto. E da squadra che ha un grande cuore abbiamo agguantato un pareggio ormai insperato".

L' 'arciere' senese continua la sua analisi parlando dell'atteggiamento in campo della squadra nel seconddo tempo: "Dobbiamo crescere, non possiamo regalare un tempo agli avversari. Dobbiamo migliorare nell'attenzione e l'atteggiamento iniziale va cambiato. La reazione che abbiamo avuto fa capire però che la squadra c'è, il Siena ha cuore e un grande carattere. Aspettiamo la prima vittoria che ci darà sicuramente morale."

Dopo un 2-2 contro una squadra come l'Udinese, che ha avuto anche l'opportunità di dilagare, Calaiò fa i complimenti ai suoi compagni e commenta con un pizzico di rammarico il non aver potuto portare a casa i tre punti: "Voglio fare i complimenti alla squadra, contro una formazione che poteva anche dilagare, siamo riusciti a riacciuffare la partita e si poteva anche vincere. Sul 2-2 poi c'è stata l'azione del rigore che non ci è stato concesso e che per me era netto. Peccato sul 2-2 ci avevo creduto ".

Sul rigore lasciato al compagno Ze Eduardo il numero 11 mostra tutta la sua maturità di bomber, che di rigori ne ha calciati tanti: "Io ne ho tirati tanti di rigori nella mia carriera e quando vedo un giocatore così motivato mi faccio da parte, anche perché ho visto che se c'è un "battibecco" su chi lo tira, poi chi va a calciare lo sbaglia. Io sono il rigorista ma ho visto Zè Eduardo carico ed era giusto che calciasse lui".

Sullo stesso argomento