thumbnail Ciao,

Moratti applaude la nuova Inter, intanto Sneijder fa luce sulll'episodio della sostituzione: "Nessun problema con il mister, volevo solo giocare tutta la gara"

Il presidente nerazzurro ha parlato della gara giocata dai suoi ragazzi contro il Torino: "Bene Cassano e tutti gli altri perchè hanno giocato una partita intelligente".

Dopo lo stop della seconda giornata l'Inter è tornata a vincere. Lo ha fatto abttendo il Torino per 2-0 grazie alle reti di Cassano e Milito: nerazzurri a quota sei in classifica, fiduciosi di poter lottare per lo Scudetto alla pari con le varie Juventus, Napoli e compagnia.

Ovviamente soddisfatto patron Massimo Moratti: "Bene Cassano e tutti gli altri perchè hanno giocato una partita intelligente. Bravo l'allenatore, che ha fatto una partita prudente, intelligente, tenendo la palla. Era necessario fare così, è stata una gara svolta bene".

Attraverso il sito ufficiale meneghino il presidente ha detto la sua sul gioco interista, da alcuni definito provinciale: "Penso sia un'aggettivazione venuta male a chi l'ha fatta, nel senso che non mi è sembrata una partita di una squadra in difesa. Credo abbia sbagliato colui che l'ha detta, che ha ripreso il fatto di voler comunque dire qualcosa di negativo sull'Inter anche se si sbaglia a dirlo".

E' una nuova Inter, cinica: "Certamente. C'è bisogno di un po' più di velocità, ma ieri credo sia stata una partita giocata intelligentemente. Sneijder furioso? Credo, anzi, sia bello che si arrabbi perchè vuol dire che vuole giocare. Non si rovinerà il rapporto, l'allenatore ci sa fare e i giocatori sono intelligenti".

L'olanese, tra l'altro, ha voluto chiarire l'episodio di ieri postando un messaggio su Twitter: "Grande vittoria ieri. Ero un po' arrabbiato perché voglio giocare sempre, non perché abbia qualche problema con l'allenatore. Ma so che ci sono molte parrtite da giocare, ora mi prepaaro per giovedì".



Sullo stesso argomento