thumbnail Ciao,

Il Genoa lotta, ma soccombe alla Juve. E De Canio recrimina: "Gli episodi hanno determinato la partita"

L'allenatore del 'Grifone' recrimina per il mancato rosso a Bonucci e per una grande parata di Buffon sull'1-0. Poi fa autocritica: "Troppi gol sbagliati, difficile vincere così".

Un tritacarne: la Juventus attuale, che non ha pietà di nessuno e ti punisce a ogni minima distrazione, è così. Il Genoa ci ha anche provato, è passato in vantaggio, poi non ha retto ai colpi bianconeri. Anche se per Gigi De Canio la spiegazione dell'1-3 subito al Ferraris dal 'Grifone' risiede in alcuni episodi accaduti durante il corso del match.

"Hanno determinato la partita - si lamenta il tecnico rossoblu ai microfoni di 'Mediaset Premium' - Mi riferisco alla mancata espulsione di Bonucci nel primo tempo, per fallo da ultimo uomo, al 2-0 negatoci da Buffon e al fallo di Sampirisi sul rigore della loro terza rete. Il ragazzo aveva i crampi ed è franato su Asamoah, e questi è stato bravo a lasciarsi cadere".

Nonostante il punteggio finale lasci pensare a tutt'altro, i rossoblu si sono battuti alla pari con i campioni d'Italia, mettendoli sotto nel punteggio e a tratti nel gioco. Ma sul conto pesano le occasioni fallite. E De Canio ne è perfettamente cosciente. "Quando sbagli così tanti goal contro la Juve, purtroppo vincere diventa difficile".  

Sullo stesso argomento