thumbnail Ciao,

Il tecnico bianconero ha analizzato il match vinto in rimonta contro il Genoa, sottolineando l'importanza del gruppo e dichiarando di voler aggiustare alcune cose.

Ottima vittoria della Juventus in rimonta, sul difficile campo del Genoa. L'allenatore Massimo Carrera ha commentato la prestazione dei suoi, ritenendosi soddisfatto a metà. Secondo il ct bianconero infatti, la squadra oggi ha concesso troppi contropiedi.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', Carrera ha analizzato la partita: "Abbiamo sofferto nel primo tempo perché sapevamo che Marassi era un campo difficile e il Genoa è partito molto bene. Poi siamo riusciti ad alzare il ritmo e allargarci maggiormente trovando la rimonta".

Un turnover obbligato dai numerosi impegni ravvicinati: "Le scelte sono esclusivamente tecniche e abbiamo fatto i conti con gli impegni della nazionale. I lanci lunghi del Genoa ci hanno messo in difficoltà anche perché abbiamo alcuni calciatori non ancora al meglio della forma. Dobbiamo migliorare in diverse cose, perché oggi abbiamo anche subito troppi contropiedi. Da domani penseremo al Chelsea, che ieri abbiamo visto giocare. La testa comunque era sul Genoa, perché sapevamo che era una sfida difficile".

Carrera si è soffermato poi su alcuni singoli, sottolineando il grande intervento di Buffon: "Pogba è un giovane che potrà esserci utile in futuro, Pirlo ha sofferto un po' nel primo tempo come tutta la squadra, poi invece nella ripresa ha offerto la sua solita prestazione. Gigi ha fatto una grande parata e ci ha tenuto in gara. Vucinic è un giocatore importante, ma deve dimostrare di dare sempre il massimo anche in allenamento, perché qui nessuno deve avere il posto garantito. I tornei si vincono con il gruppo e non coi singoli".

Sullo stesso argomento