thumbnail Ciao,

Intanto arriva una cattiva notizia da Pepe, per lui una ricaduta dall'infortunio, il rientro slitta ancora. Mercato: Marotta ha messo gli occhi su un baby portiere portoghese.

Massimo Carrera ha spiegato in conferenza stampa che nell'attuale rosa della Juventus "non ci sono riserve", volendo da un lato sottolineare la miglioria della rosa bianconera nel suo complesso, apportata in sede di mercato, ma anche dall'altro 'preparare il campo' al robusto turnover che Antonio Conte ha deciso di effettuare in campionato, in vista del fondamentale match di esordio in Champions League, in casa dei campioni in carica del Chelsea.

Eh già, perchè contro il Genoa il tecnico bianconero dovrebbe lasciare fuori pezzi da novanta come Vidal e Asamoah, sostituiti rispettivamente da Giaccherini (in veste inedita di interno) e De Ceglie. Ma sono probabili anche gli impieghi del risanato Lucio al posto di Chiellini e di Matri in prima linea al fianco dell''inamovibile - lui sì - Vucinic, con turno di riposo per Giovinco. Anche se in attacco Conte potrebbe sorprendere con l'inserimento di Quagliarella o addirittura di Bendtner.

Cattive notizie arrivano invece da Simone Pepe, che sperava di essere convocato dopo la pausa per le Nazionali ed invece il suo rientro slitta ancora. Per lui una ricaduta dall'ultimo infortunio e sosta ai box che si allunga ulteriormente.

Mercato sempre vivo, infine, per la Vecchia Signora, soprattutto quando si parla di giovani promesse da accapararsi bruciando la concorrenza. Secondo la 'Gazzetta dello Sport', infatti, la Juventus ha messo gli occhi sul baby portiere Rafael Veloso, classe '93, considerato nel ruolo il miglior prospetto portoghese. Il ragazzo è titolare della nazionale Under 19 e ha il cartellino in mano, nonostante lo Sporting Lisbona gli abbia offerto un allettante rinnovo.

La volontà del giocatore sembra quella di vestire il bianconero per crescere ulteriormente sotto le ali protettive di una leggenda come Buffon. Beppe Marotta deve tuttavia guardarsi dalla concorrenza di altre 'big' europee come Barcellona, Manchester United e Udinese.

Sullo stesso argomento