thumbnail Ciao,

Il tecnico interista dice la sua sul tormentone del momento e spiega: "Valuto i miei calciatori solo per le prestazioni sportive.Se mi facessero una confidenza gli starei vicino".

Andrea Stramaccioni a trecentosessanta gradi. Il tecnico dell'Inter, alla vigilia del match contro il Torino, si è soffermato anche sulla confidenza della cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha confessato di aver conosciuto personalmente un calciatore di Bundesliga omosessuale.

Calciatore che ha spiegato alla stessa Merkel di non poter dichiarare ufficialmente il proprio orientamento per non rischiare di compromettere la propria carriera.

Stramaccioni ha liquidato la questione gay nel calcio con frasi 'politically correct': "'Io valuto i miei calciatori solo per le prestazioni sportive, per le capacita' fisiche, tecniche e caratteriali. Non mi permetto di giudicare un orientamento sessuale''.

Quindi il tecnico nerazzurro ha spiegato: "Ho il massimo rispetto ma sono l'allenatore e se un giocatore decide di farmi una confidenza extra gli sono vicino. A me di solito chiedono di diagonali e fuorigioco".

Sullo stesso argomento