thumbnail Ciao,

Il tecnico degli abruzzesi, già sulla graticola dopo l'avvio di stagione da incubo, crede nel riscatto e proclama: "Il nostro è l'atteggiamento giusto, possiamo battere la Samp".

Giovanni Stroppa ci crede. Il tecnico del Pescara, nella conferenza stampa della vigilia, ha messo in guardia gli avversari dal prendere sotto gamba i suoi uomini. Gli abruzzesi proveranno a centrare la prima vittoria stagionale già domani, contro la Sampdoria.

"In questi giorni abbiamo lavorato bene.- spiega Stroppa -Ho visto l'atteggiamento giusto e notato una crescita di condizione dei ragazzi. Con l'entusiasmo e il cuore dovremo riuscire a portare a casa i tre punti".

Quindi il tecnico biancazzurro conferma il cambio di modulo: "Sì, passeremo al 4-2-3-1. Anche se il modulo può variare nel 4-3-3 a seconda della posizione di Quintero".

Stroppa riempie di elogi il collega blucerchiato Ferrara, ma promette battaglia: "Ferrara è stato bravo a dare una precisa identità alla sua squadra. Inoltre hanno elementi in grado di fare la differenza. Se lui ha detto che vuole una Samp cattiva, io voglio un Pescata dallo spirito guerriero".

Infine il tecnico degli abruzzesi ricorda le tante sfide giocate contro Ferrara sul rettangolo verde: "Quando ero nel Milan e lui nel Napoli spesso l'ho battuto. Poi lui è andato alla Juventus e io in squadre piccole e i risultati sono stati a suo favore".

Sullo stesso argomento