thumbnail Ciao,

L'allenatore del Bologna ha dichiarato di voler fare la propria partita anche in un campo difficile come l'Olimpico, provando a gestire bene entrambe le fasi per far male.

Non è stata una partenza felice quella del Bologna in questo campionato: i rossoblù hanno incassato due sconfitte nelle prime due giornate e adesso si apprestano ad affrontare la lanciatissima Roma di Zeman all'Olimpico. Stefano Pioli ne è consapevole ma dichiara di non temere nessun avversario, predicando un calcio non propriamente centrato sulla fase difensiva.

Intervenuto in conferenza stampa, Pioli ha elogiato Francesco Totti e messo in guardia i suoi su come affrontare i giallorossi: "Mettiamoci in testa che Totti è uno dei migliori giocatori del mondo a vedere per primo la giocata e mandare in porta i propri compagni. E' un gran punto di riferimento per la Roma, bisognerà aggredirlo ma dovremo essere bravi a marcare anche gli altri".

La regola numero uno è quella di non chiudersi in difesa, con il rischio di essere schiacciati: "Ce l'abbiamo chiaro in testa: vogliamo fare bene la fase di non possesso ma anche quella della gestione, con i giusti inserimenti negli spazi. Non vogliamo fare una partita passiva e difensiva: andremo in campo per mettere in difficoltà gli avversari".

Poi un commento sulle parole di Gilardino: "Mi è piaciuto molto la sua intervista dove ha detto che l'importante è la forza della squadra, non i suoi gol. Abbiamo zero punti in due partite, ci vorrà molta umiltà e sacrificio per muovere la nostra classifica. Non dobbiamo guardare alle loro assenze, dobbiamo cominciare a fare punti".

Sullo stesso argomento