thumbnail Ciao,

Il centrocampista parla del recupero dall'infortunio patito a Bologna, del suo ruolo preferito e chiama a raccolta i tifosi: "Nelle prossime gare servirà il loro aiuto".

E' un Riccardo Montolivo fiducioso, quello che parla alla vigilia del 'ciclo di ferro' che attende il Milan da sabato in avanti. Un 'tour de force' che vedrà i rossoneri impegnati ogni tre giorni. Ma il centrocampista, alle prese con l'infortunio patito a Bologna, 'sprizza' ottimismo.

"Non vedo l’ora di ritornare - ha detto l'ex viola a 'Milan Channel' - Con lo staff medico valuteremo la situazione e decideremo il momento giusto per rientrare in gruppo. Sono contento perchè l’infortunio non era grave come sembrava in un primo momento".

Il calendario si fa in salita, Montolivo ne è consapevole e prova a spronare l'ambiente: "Dopo la sosta, è importante ricominciare subito bene, dobbiamo vincere le prossime partite, soprattutto quella di martedì per iniziare bene in Champions League. I tifosi sono molto importanti per noi, chiediamo il loro aiuto per le prossime partite".

A scanso di eventuali equivoci e dilemmi tattici sul suo ruolo prediletto in campo, il neo acquisto sottolinea: "Il ruolo di mezz’ala è quello che mi addice di più". Guardando l'organico, Montolivo non vede il Milan inferiore a nessuno: "Sia De Jong e che Bojan, nonostante sia giovanissimo, hanno portano tanta esperienza internazionale in questo gruppo. E il nostro attacco, quando saremo al completo, non ha nulla da invidiare a quello delle altre squadre italiane".

Il prossimo ostacolo dei rossoneri, sabato sera a San Siro, sarà l'Atalanta: "E’ una squadra che sa giocare bene a calcio e sarà ben messa in campo dal suo allenatore - ha sottolineato uno degli ex della gara - Non avranno paura di affrontarci".

Sullo stesso argomento