thumbnail Ciao,

Il centrocampista argentino annuncia che sta bene fisicamente e che non ha nessun timore nel giocare contro il suo ex allenatore. Chiaro il segnale ai compagni: "Attenzione a Jojo"

"Sto benissimo, sono stato fermo dieci giorni per precauzione ma ho ripreso regolarmente ad allenarmi ormai da un po'". Riparte così il centrocampista del Catania Mariano Izco, in conferenza stampa e come riporta il sito ufficiale della società. "Credo che la pausa abbia fatto bene al nostro gruppo, molti giocatori si sono lasciati alle spalle piccoli problemi fisici e la squadra ha lavorato molto, sfruttando la sosta del campionato".

Il club etneo domenica prossima farà visita alla Fiorentina di Vincenzo Montella, che proprio l'anno scorso allenava i rossazzurra: "Fa piacere incontrarlo e salutarlo, è bello sotto l'aspetto umano, ma - tende a precisare - è una partita come le altre. Lui conosce noi e noi lo conosciamo, nessun vantaggio. Entrambe le squadre stanno bene, sarà una bella gara".

"Rispetto a quelle precedenti - analizza l'argentino -, tatticamente sarà una sfida ben diversa, anche per via del loro modulo. Noi potremo contare sulla velocità delle ripartenze".Il centrocampista ha anche indicato il pericolo numero 1: "Jovetic è molto forte. E' sempre andato a segno nelle prime giornate, ai centrocampisti ed ai difensori sarà richiesta la massima attenzione".

Quella contro i viola permetterebbe ad Izco, qualora scendesse sul rettangolo di gioco, di incrementare ulteriormente il divario con il secondo classificato sul primato di presenze in Serie A con la maglia del Catania: "Quando arrivai non pensavo a quest'obiettivo ma solo a sfidare i campioni di questo torneo. Poi, con il passare degli anni, ho preso coscienza dell'opportunità ed oggi sono fiero di questo record".

Infine l'argentino ha parlato dei propositi stagionali: "Credo sia davvero troppo presto, per parlarne. In ogni caso, la salvezza è la nostra base, però abbiamo la consapevolezza di poter arrivare più in alto rispetto al traguardo minimo".

Sullo stesso argomento