thumbnail Ciao,

Il centravanti argentino ha commentato la ristrutturazione operata dai nerazzurri in estate, confidando nella costruzione della squadra sulla base di un grande progetto.

L'estate nerazzurra ha portato sicuramente grandi ventate di novità e cambiamenti. Dopo gli addii di alcune colonne del recente passato dell'Inter, Diego Milito vede nell'ambiente la costruzione di un grande progetto per tornare ai massimi livelli.

Nel corso di un'intervista concessa a 'La Stampa', Milito è sembrato fiducioso sul futuro: "Il campo darà i suoi verdetti quest'anno, intorno all'Inter si sta realizzando un grande progetto. Ci vuole pazienza, dopo aver perso Julio Cesar, Lucio e Maicon stiamo ripartendo dalle fondamenta".

Poi un commento sul nuovo tecnico Stramaccioni, che piace molto all'attaccante argentino per la sua trasparenza: "Mi piace. E' un allenatore che dice le cose in faccia, questo è un grande pregio". Milito svela poi il segreto per la splendida forma fisica ritrovata, dopo un periodo di appannamento post-triplete: "Con il duro lavoro sono riuscito a tornare in grande forma, il sudore è la ricetta di chi vuol tornare ai massimi livelli".

Infine 'El Principe' ha parlato delle differenze tra Cassano e Balotelli: "Antonio è un uomo, più maturo di Mario. Ci siamo trovati contro anche in Spagna: io al Saragozza, lui al Real. Gliel'ho ricordato la prima volta che ci siamo rivisti".

Sullo stesso argomento