thumbnail Ciao,

Si discute sulla posizione del giocatore del Bologna. Prandelli lo vede in un modo, Pioli in un altro. Lui non dà importanza alla cosa: "Dove mi mettono gioco".

Trequartista o non trequartista? Per uno sì, per l'altro no. Stefano Pioli, colui che permesso ad Alessandro Diamanti la chiamata in Nazionale, vota sì, mentre Cesare Prandelli, ct della Nazionale, lo vede come seconda punta o centrocampista esterno.

"Con noi Alessandro sta facendo molto bene. Il ruolo che lo esalta di più? Non vorrei che diventasse un tormentone, comunque ha sempre giocato da trequartista" afferma con decisione il tecnico del Bologna ai microfoni di 'Sky Sport 24'.

Contro Malta Prandelli ha bocciato il giocatore nella posizione più congeniale: "E' chiaro che molte volte le partite si sviluppano in un certo modo, a volte gli spazi non ci sono e bisogna svariare sulle fasce" continua Pioli. "Per me e’ un giocatore offensivo, capace di saltare l’uomo, finalizzare e mandare in gol i compagni. Il fatto che sia un ragazzo generoso e disponibile è importante".

A Sky ha parlato anche il diretto interessato: "Mia posizione? Non so cos'ha provato il mister per la gara con la Roma Io gioco dove mi mette il mister e cerco di dare sempre il meglio in qualsiasi posizione. Sicuramente sarà dura contro una grande squadra. Se faremo risultato contro i giallorossi sarà solo grazie ad una grande prestazione".

Sullo stesso argomento