thumbnail Ciao,

Il terzino bianconero ha parlato oggi dei suoi obiettivi per il futuro e del prossimo impegno di campionato, contro i toscani di Cosmi: per entrambe, urge far punti...

Quello tra Giovanni Pasquale e l'Udinese è un legame ormai profondissimo. Basta ascoltare le parole del terzino sinistro bianconero: "Sono a Udine da 5 anni e spero di rimanerci il più a lungo possibile. Mi piacerebbe finire qui la carriera".

Insomma, un vero e proprio giuramento di fedeltà per il giocatore, che ha collezionato 89 presenze in campionato con la maglia delle 'zebrette'. In questo torneo l'Udinese è partita male, ma Pasquale è convinto che, a partire dal prossimo impegno contro il Siena (una delle sue ex squadre), la ruota tornerà a girare. A patto, naturalmente, di non sottovalutare i toscani.

"Loro vorranno annullare la penalizzazione, dunque saranno inferociti - ha spiegato ai microfoni di 'Udinese Channel' - Dovremo dare il 100% e cercare di tornare a segnare al più presto. Bisogna muovere la classifica".

Per i bianconeri inizierà adesso un vero e proprio 'tour de force': "Fino al 14 ottobre giocheremo ogni 4 giorni. Bisognerà dosare le forze e cercare di dare il massimo in ogni appuntamento".

Muriel è acciaccato, al suo posto potrebbe giocare in avanti il redivivo Barreto, in goal nell'ultimo test contro il Rijeka: "E' un attaccante molto valido che, se recuperato fisicamente, potrà senz'altro dire la sua".

Sullo stesso argomento